martedì 12 aprile 2011

essere portatori di Speranza

tante volte mi sono sentita definire "donna di speranza" e sinceramente non sempre ho capito cosa intendessero e cosa volessero dire con queste parole. oggi mi sento piena di speranza, di quella speranza fatta di ricerca, di continuare a cercare soluzioni, di quei piccoli passi fatti a volte dopo tanto vagare...a volte fatti quasi per caso. sta notte ho dormito male per colpa dei crampi, ma sono riuscita comunque a riposare ed ho cominciato la giornata col mio sorriso migliore.
sono andata dal mio medico di base (la dottora) e le ho parlato del metodo kousmine, lei non lo conosce, ma la sua risposta mi è piaciuta "se viene seguita da un medico e non da un santone, cos'ha da perdere? male già ci sta.....ci provi e mi tenga sempre aggiornata!"
la voglia di fare che non mi molla mai, il continuo vincere la mia enorme pigrizia, il voler tornare a fare cose al momento impensabili..........se questa è la speranza, allora si che sono una donna di speranza.
la speranza non è aspettare la manna dal cielo, la speranza è muoversi.

la speranza è quella differenza che c'è fra un desiderio ed il provare a realizzarlo.

la speranza è quella differenza che c'è tra il preoccuparsi di una cosa e l'occuparsene


(la prima foto l'abbiamo fatta durante il ritorno dal viaggio di nozze in svezia, la seconda è otranto, la terza è il panorama al tramonto d'estate visto dal nostro rifugio

4 commenti:

Anonimo ha detto...

La speranza sta nel tuo sorriso:-*
Non arrenderti Mai:-D

Un abbraccio.


Il Conte di Rochester

mari_angela ha detto...

parole sacrosante :)))

Adriano Salza ha detto...

ti riterresti una persona pigra?

MA MI FACCIA IL PIACERE!

uhmpf.

:-P

Anonimo ha detto...

Io approvo, sottoscrivo appieno gli altri commenti ma ti correggo: tu sei una Donna di Speranza, oltre ad avere tante altre doti che chi ti conosce apprezza.
Ciao bella
FioreS.